ChatBot come strumenti di AI. Scenari di business ?

Per prima cosa dobbiamo capire di che cosa stiamo parlando e nella fattispecie valutare che cosa sono e come funzionano i ChatBot. I ChatBot non sono altro che programmi in grado di rispondere a precise domande, in particolare si tratta di software capaci di riprodurre, a tutti gli effetti, una conversazione.

Sebbene molte persone e molte aziende, sono ancora lontane da questo logica e presumibilmente non ne capiscono l’aspetto funzionale, ci sono sempre piu’ risvolti di tipo operativo, che ci inducono a pensare che i sistemi di ChatBot saranno sempre piu’ diffusi.

CHE COSA E’

Il chat bot lo si potrebbe immaginare come un assistente capace di rispondere a tutta una serie ben definita di quesiti, capace di dialogare con i consumatori esattamente come farebbe un assistente in carne ed ossa, in qualsiasi momento della giornata, sempre ed ovunque.

Ma la forza del ChatBot è anche quella di espandere il proprio database, attraverso l’apprendimento automatico diventando sempre piu’ adattivo, quindi fornendo a richiesta, informazioni sempre piu’  specifiche e dettagliate e sempre piu’ in conformità con le richeste degli utenti.

Mentre che fine fanno i dati raccolti dalle ChatBot ? Semplice, saranno dati sempre piu’ importanti, che andranno ad calmierare data base, lato Merchant, permettendo a quest’ultimi di avere informazioni e fornire offerte sempre piu’ mirate ed in linea con le richieste della clientela.

In questo senso non è sbagliato dire che il ChatBot è a tutti gli effetti uno strumento di intelligenza artificiale, attraverso il quale, nei px anni, non solo i semplici utilizzatori ma anche gli addetti al business si interfacceranno.

L’IDEA DI BUSINESS: Localflow

Ora prendiamo in esame, la possibilità di utilizzare una piattaforma di messaggistica ed integrare in essa un chatBot in grado di essere fortemente focalizzato sulle esigenze di piccole e medie imprese e relative catena di fornitori, ma capace anche di incontrare le esigenze di individui, che offrono servizi all’interno delle loro comunità, il tutto senza la necessità di utilizzare un intermediario affidabile, perchè attraverso il ChatBot è garantita la correttezza dell’informazione e il flusso di Dati.

E che direste ora se questa offerta di servizi fosse localizzata, cioè rispettasse parametri di offerta distinta all’interno di una area geografica ben definita,  il più possibile granulare, guidata dalla comunità e gestita da intelligenza artificiale, in cui fosse addirittura possibile effettuare micropagamenti a zero fee, sfruttando tecnologie ibride Ethereum/IOTA ?

Grazie all’intelligenza artificiale brillantemente organizzata da sistemi Chat Bot ed integrata in applicazioni di messaggistica diretta, nasce su tutti il progetto Localflow.

Localflow è quello che tutti stavano aspettando: un sistema fortemente incentrato sulla valorizzazione decentralizzata dei microservizi personali, delle aziende e della comunità, basato su ricerche locali e sempre più granulari.

Stay in Touch.
@andreabelvedere

Link e riferimenti : http://www.localflow.ai/

Andrea Belvedere

Ricercatore e consulente indipendente, crypto attivista.

Condividi l'articolo con:
Andrea Belvedere

Andrea Belvedere

Ricercatore e consulente indipendente, crypto attivista.