BITGRAIL: Comunicato sulle dichiarazione del team di NANO

Alla nano foundation risponde bitgrail

Recentemente La Nano Foundation ha annunciato che sponsorizzerà un fondo legale per fornire a tutte le vittime dell’hackeraggio sullo scambio di criptovaluta BitGrail,  un uguale accesso alla rappresentanza a perseguire i loro interessi legali, associati all’insolvenza di BitGrail.

Il post della NANO foundation è possibile leggerlo qui : ” Nano Foundation Announces Legal Fund For BitGrail Victims 

COMUNICATO STAMPA DI BITGRAIL

In relazione al comunicato del 9 aprile 2018 del Dev Team ci dispiace prendere nuovamente atto che Bitgrail viene ingiustamente accusata senza che siano in possesso di alcun dato concreto in mano. Per tali azioni, che assumono nuovamente contenuto diffamatorio, Bitgrail si riserva nuovamente di agire in via penale e civile a tutela dei propri diritti e per il risarcimento dei danni subiti.

Dispiace anche constatare che tale atteggiamento assunto dal Dev Team non va solo a danno di Bitgrail, ma, in particolare, ledendo l’immagine di Bitgrail danneggia direttamente gli utenti andando a compromettere nella portata l’esecuzione del piano di rientro che verrà a breve formulato. Piano di rientro che, come già anticipato, verrà formulato a solo titolo transattivo senza riconoscimento alcuno di responsabilità, in quanto, civilmente, Bitgrail non è tenuta risarcire alcun danno.

Ad avviso di Bitgrail appare inoltre non trasparente promuovere una azione legale senza rendere consapevoli gli utenti delle reali possibilità di vincita e di recupero attraverso tale azione, e senza renderli edotti di tutti i rischi.

Non si comprende il motivo per cui il Dev Team si stia accanendo contro Bitgrail dopo averlo supportato, pubblicizzato, dopo aver collaborato direttamente, aver avuto accesso ai server, etc..

Non si comprende, infine, il motivo per cui, la soluzione migliore (proposta immediatamente ed ad esclusiva tutela degli utenti) di effettuare un fork, non sia stata minimante presa in considerazione dal Nano Team che ha, invece, preferito attaccare (senza alcuna prova) Bitgrail al posto di tutelare gli Utenti.

Bitgrail sta giorno dopo giorno lavorando per cercare di trovare la migliore soluzione proponibile con le proprie forze, Dev Team cosa sta facendo invece?

Andrea Belvedere

Ricercatore e consulente indipendente su tecnologia blockchain, crypto attivista.

Condividi l'articolo con:
Andrea Belvedere

Andrea Belvedere

Ricercatore e consulente indipendente su tecnologia blockchain, crypto attivista.