Le 10 cose da sapere sui bitcoin

Molte persone hanno sentito parlare di bitcoin, la valuta digitale. Per essere precisi il bitcoin è una criptovaluta: l’implicazione della sicurezza e della crittografica è importante.

 

  1. COSA SONO I BITCOIN

Bitcoin (con la lettera “B” maiuscola) si riferisce al software o alla rete (ad esempio: la rete Bitcoin) mentre il bitcoin (con la “b” minuscola) fa riferimento alla valuta digitale stessa (ad esempio: due bitcoin)

Il prezzo relativo ad un controvalore in dollari o in euro oscilla a seconda della domanda e dell’offerta. Un bitcoin era scambiato a pochi centesimi tra il 2009 e il 2011 passando a oltre 1.000 dollari nel 2013 raggiungendo quasi i 20.000 all’inizio del 2018 per oggi attestarsi a … vedi https://coinmarketcap.com/

 

  1. CHI HA SVILUPPATO BITCOIN?

L’idea di Bitcoin è stata concettualizzata dal Satoshi Nakamoto, una figura anonima. Nel maggio 2008 ha condiviso un documento, un White Paper su Bitcoin concependola come una valuta scambiabile tramite internet in modalità peer-to-peer ovvero pari-a-pari, persona-per-persona tramite un software apposito definibile come portafogli (wallet)

Senza rivelare chi fosse, Satoshi da delineato nel documento come funzionerebbe la valuta: i bitcoin sarebbero stati “estratti” dai software per computer, trasferiti direttamente tra gli utenti e registrati in un registro non modificabile senza la necessità di una terza parte a farne da garante.

Parte del “mistero” di Bitcoin è l’anonimato di Satoshi Nakamoto che molti considerano un atto altruistico verso una nuova era di rivoluzione finanziaria.

A maggio 2016, la comunità di Bitcoin è rimasta scioccata quando l’imprenditore australiano Craig Wright si è identificato come Satoshi Nakamoto. Alcune persone credono alle sue affermazioni, altre no, ma nel complesso la comunità di Bitcoin non è influenzata: l’ecosistema Bitcoin è decentralizzato e non può essere controllato da nessuna persona (compresa), incluso il creatore.

 

  1. COSA C’È DI COSÌ SPECIALE NEL BITCOIN?

Bitcoin è una valuta peer-to-peer e viene eseguito su un sistema che consente di inviare e ricevere bitcoin senza terze parti.

In parole povere, le valute legali (FIAT) si affidano a terzi, come banche o processori di pagamento come Visa, PayPal ecc… per verificare la transazione.Questo è il modo in cui si può garantire che il pagamento inviato sia stato effettivamente ricevuto.

Tuttavia, le transazioni bitcoin sono registrate in un libro mastro pubblico chiamata blockchain bitcoin. Queste informazioni sono permanenti e visibili pubblicamente su ad esempio Blockchain.info e non possono essere modificate o cancellate.

Ciò significa che i record delle transazioni fungono da prova di transazione e bitcoin è programmato per essere non duplicabile. Per la prima volta da quando è nata l’informatica NON si può fare copia!

 

  1. CHE COS’È LA VALUTA DECENTRATA?

Il bitcoin è anche una valuta decentralizzata, in quanto in nessun governo, individuo o gruppo detiene l’autorità su di esso. Ciò rende il bitcoin spendibile in qualsiasi parte del mondo fintanto che il destinatario lo accetta.

Le valute decentrate sono un concetto unico. Simile a Internet, è libero da confini geografici – ecco perché il bitcoin viene anche definito “la valuta di Internet”.

A causa della mancanza di storia, di cultura su questa tecnologia, i regolamenti mancano e molti governi sono comprensibilmente diffidenti nei confronti di bitcoin e di altre criptovalute in generale, ma, negli ultimi tempi molti stati hanno iniziato a riconoscerlo, anche come valuta.

 

  1. IL BITCOIN È ANONIMO?

L’anonimato di bitcoin è un mito o meglio, ora è molto più difficile fare transazioni anonime con Bitcoin. Con la maturazione dell’ecosistema, molti fornitori di servizi bitcoin hanno iniziato a implementare le normative KYC / AML.

KYC / AML significa conoscere i tuoi clienti / antiriciclaggio. Ciò richiede agli utenti di documentare la propria identità e residenza.

È anche abbastanza facile rintracciare i bitcoin. I bitcoin vengono tipicamente acquistati su piattaforme online di scambio (exchange) oppure ricevuti come pagamento oppure ancora donati. Con i dettagli delle transazioni visibili pubblicamente online, è possibile risalire a dove proveniva il bitcoin.

 

  1. COME SI USANO I BITCOIN?

Bitcoin può essere utilizzato per la spesa, simile al denaro. Alcune persone li tengono anche per scopi di investimento, mentre altri preferiscono usarli come metodo per effettuare trasferimenti di denaro internazionali.

Bitcoin esiste elettronicamente ed è contenuto nei “portafogli bitcoin” denominati wallet. Esistono molti tipi di portafogli: wallet per computer desktop, wallet per smartphone, wallet online, wallet hardware ed anche wallet di carta (paper wallet)

Per saperne di più sull’archiviazione di bitcoin: http://www.coindesk.com/information/how-to-store-your-bitcoins

Si possono avere tanti wallet e tanti indirizzi bitcoin (da dove ricevere ed inviare) come preferisci.

 

  1. QUANTE PERSONE USANO BITCOIN?

Le stime variano ed è difficile conoscere il numero esatto di persone che usano bitcoin. Un modo per misurare il numero di utenti è contare il numero di wallet bitcoin .

Secondo i portali blockchain.info oppure statista.com , i portafogli sono ad oggi quasi 25 milioni. Anche se molti utenti hanno più di un wallet, questa è un’indicazione che il numero di utenti in tutto il mondo sta aumentando.

Un altro modo per stimare l’uso di bitcoin è il numero di transazioni che è costantemente aumentato

 

https://blockchain.info/it/charts/n-transactions-total

 

 

  1. COME POSSO ACQUISIRE BITCOIN?

Ci sono tre modi principali per ottenere bitcoin: minarli, comprarli o guadagnarli.

Minare bitcoin

L’estrazione di bitcoin anni fa era davvero redditizia. Tuttavia oggi non è più conveniente se non facendo fronte ad investimenti su scala industriale.

Comprare bitcoin

Si posso acquistare bitcoin da molte borse online (exchange). Oggi ci sono moltissime possibilità.

Guadagnare bitcoin

Si possono fornire prodotti e/o servizi ricevendo come pagamento bitcoin.

 

  1. CI SONO ALTRE CRIPTOVALUTE?

Ad oggi si contano circa 1600 altre criptovalute [https://coinmarketcap.com/], molte delle quali derivano direttamente da bitcoin poiché il progetto fu rilasciato da Satoshi Nakamodo al mondo intero in modalità Open Source ovvero, dando la possibilità a tutti di prendere visione dell’intero codice di programmazione, comprenderne il funzionamento, decidere se adottarlo o meno, magari migliorarlo oppure ancora copiarlo e farlo – forse – meglio.

 

  1. CHE FUTURO AVRÀ BITCOIN?

La rete Bitcoin ha oramai quasi 10 anni di storia, è stata la prima e di certo, con l’evoluzione della tecnologia migliorerà buona parte del suo funzionamento e forse, potrà anche essere sostituita da altre più efficienti tuttavia, ha dimostrato di essere affidabile, sicura e notevolmente resiliente.

 

 

 

Simone Tomiozzo

I have been studying, operating and developing in crypto values and Blockchain sector and DAG, as well as with anything able to improve the system’s rules.

Obtaining the maximum efficiency in an enjoyable and satisfactory way is my creed, so that I would be able to inspire the people that will meet me with the certainty that everything will be done at its maximum extent in order to realize the objectives that have been set thanks to the experience acquired with IWA (International Web Association), CLUSIT (Italian association for cybersecurity)

Cofounder BTC association – Blockchain Technology Cryptocurrency

Condividi l'articolo con:
Simone Tomiozzo

Simone Tomiozzo

I have been studying, operating and developing in crypto values and Blockchain sector and DAG, as well as with anything able to improve the system’s rules. Obtaining the maximum efficiency in an enjoyable and satisfactory way is my creed, so that I would be able to inspire the people that will meet me with the certainty that everything will be done at its maximum extent in order to realize the objectives that have been set thanks to the experience acquired with IWA (International Web Association), CLUSIT (Italian association for cybersecurity) Cofounder BTC association - Blockchain Technology Cryptocurrency