CARDANO rilascia la versione 1.5, un passo deciso verso Shelley

Shelley punta a far diventare Cardano un sistema completamente decentralizzato e autonomo

Cardano,  ha rilasciato  la versione 1.5 che rappresenta un passo importante verso la sua attesissima release di Shelley

La versione 1.5 introduce una serie di modifiche volte a migliorare la transizione da Byron, il suo stato attuale, a Shelley, da tutti molto attesa.


L’aggiornamento a Shelley implementerà un nuovo protocollo di consenso, “Ouroboros BFT“, che aiutarà anche contro gli attacchi del 51%.; il nuovo protocollo di consenso sarà implementato tecnicamente attraverso un HARD FORK, che avverrà tuttavia in modo “scorrevole e automatico” .

Mentre Byron ha stabilito la linea di base per Cardano, nel consentire agli utenti di scambiare e trasferire Ada, Shelley si concentra sul garantire che siano presenti elementi chiave in modo che la tecnologia diventi un sistema ompletamente decentralizzato e autonomo. Shelley renderà la piattaforma più ricca di funzionalità e soprattutto robusta, probabilmente attirando nuovi sviluppatori sulla rete.

La caratteristica fondamentale di questo nuovo aggiornamento è, come dicevo, Ouroboros BFT, un protocollo di consenso che segna un passaggio da Ouroboros Classic (l’attuale protocollo di consenso della rete) a Ouroboros Genesis (il protocollo per la fase Shelley), che è la prima direzione verso il protocollo di palo, che corrisponde in termini di affidabilità e garanzia, alla sicurezza dei protocolli di POW, esattamente come Bitcoin.

MA COME FUNZIONA OUROBOROS-BFT

Ouroboros-BFT è un protocollo semplice, deterministico, basato su blockchain dove i server si alternano in un predeterminato processo round-robin che diffonde blocchi di transazioni estendono la catena più lunga a loro disposizione. I server possono rispondere immediatamente ai clienti con il risultato (speculativo) di una transazione, pertanto è possibile ottenere il risultato di una transazione da un client, proprio nel momento migliore della rete.

Il protocollo O-BFT può offrire:

  • Una transazione di elaborazione a velocità di rete completa, nel caso ottimistico in cui non si verificano errori, il client assicurerà in un singolo tempo di andata e ritorno che una transazione inviata è stata risolta
  • Prova immediata di liquidazione: il client può ottenere una ricevuta che viene presentata non appena la transazione è stata risolta.

Infine ma non per ultimo il protocollo Ouroboros-BFT, in caso di interruzioni di rete e/o di perdita temporanea di sincronia, sosterrà la sicurezza del protocollo stesso ( nodi e valore ) non appena sarà ripristinata la sincronia del network.

Se vuoi approfondire, non perdere il documento a questo Link Ouroboros-BFT: A Simple Byzantine Fault Tolerant Consensus Protocol

Leggi qui: https://eprint.iacr.org/2018/1049.pdf  (*)

INFINE tra le tante caratteristiche che Shelley, vi sarà l’introdizione, alle transazioni multi-firma, a transazioni resistenti ai fenomeni quantistici, supporto client “leggeri” e le principali rifiniture per la facilità d’uso o “indirizzi di facile utilizzo”.  Leggi qui: https://cardanoroadmap.com/

Condividi l'articolo con: