Ripple (XRP) xVia, nuove collaborazioni all’orizzonte

Ripple (XRP) sta guadagnando stabilità e, nel processo, sta diventando più riconosciuto. I rapporti dicono che potrebbe entrare presto in cinque nuove partnership.

Gli ultimi rapporti affermano che Ripple (XRP) sta diventando sempre più riconosciuto sul territorio dell’Asia, così come in UE. Il piano sembra essere quello di sfruttare l’ API xVia di Ripple per creare un nuovo corridoio ben definito che verrà utilizzato per l’invio di fondi attraverso RippleNet.

Secondo fonti ben informate, le società di rimesse che stanno pianificando di collaborare con Ripple includono RationalFX , MoneyMatch , FairFX , UniPAY ed Exchange4Free .

COSA E’  xVia

xVia consente alle istituzioni finanziarie e alle imprese di inviare facilmente pagamenti da e verso i mercati emergenti sfruttando i vantaggi di RippleNet – la rete di pagamenti globali decentralizzata di Ripple.

Fornendo una soluzione API standard, xVia consente alle aziende che desiderano inviare pagamenti – fornitori di servizi di pagamento, portafogli digitali e altre società – di scalare rapidamente le loro attività, differenziare i loro servizi e soddisfare le esigenze specifiche dei loro clienti. Gli individui e le imprese che fanno affidamento su di loro possono inviare pagamenti più veloci e meno costosi in qualsiasi parte del mondo.

Allo stesso modo, per mercati aziendali e istituzioni finanziarie che stanno cercando di scalare, xVia fornisce l’unico modo semplice e veloce per inviare i pagamenti a nuovi corridoi, creando al contempo un’esperienza utente più veloce e più affidabile.

In questo modo, xVia serve come veicolo per una varietà di giocatori all’interno dell’ecosistema di pagamenti globale per interagire e completare le transazioni direttamente – non richiede più connessioni personalizzate. Può anche aiutare le piccole imprese che vogliono sfruttare la stessa tecnologia e un set di regole standardizzato per inviare pagamenti tracciabili in tempo reale in tutto il mondo.

Secondo l’amministratore delegato di Ripple, Brad Garlinghouse , se le cose continueranno ad andare come sono adesso, Ripple potrebbe entrare in partnership con oltre la metà delle più grandi banche di tutto il mondo, entro i prossimi cinque anni.

Condividi l'articolo con: