In che modo Holochain gestisce il consenso e l’integrità dei dati?

Holochain mantiene l’integrità dei dati senza la necessità di un consenso globale. Utilizza un approccio incentrato sull’agente, combinando idee di BitTorrent e Git, insieme a firme crittografiche e altro.

hApps hanno regole di convalida.

Quando le persone chiedono il consenso, quello che vogliono veramente sapere è come gli utenti possono essere d’accordo sui “fatti” delle loro interazioni, tecnicamente note come integrità dei dati. Le applicazioni Holochain (hApps) mantengono l’integrità dei dati senza la necessità di un consenso globale in stile blockchain.

Le cose nel mondo reale – atomi, cellule, corpi – mantengono l’integrità del loro stato individuale e collettivo senza alcun consenso su un libro mastro globale. Allo stesso modo, l’approccio di Holochain all’integrità dei dati è incentrato sull’agente, piuttosto che incentrato sui dati, dato che ogni nodo è come una cellula che mantiene il proprio stato rimanendo legato ai vincoli fisici e biologici dell’ecosistema in cui vive .

Gli agenti hanno le proprie catene hash locali a prova di manomissione che registrano le loro azioni, basate sulle regole di happ.

I “vincoli biologici” di una hApp sono codificati nelle sue regole di validazione: il DNA dell’applicazione. Queste regole sono le uniche cose che i nodi di una hApp devono mantenere il consenso globale. Con queste regole come fondamento, ogni utente conserva una registrazione immutabile delle proprie azioni su una catena hash locale, essendo il DNA la prima voce della catena. Ogni tweet, voto su un sondaggio o transazione valutaria (a seconda dell’hApp) rappresenterebbe una voce aggiuntiva sulla catena dell’agente per tale applicazione.

Tieni presente che Holochain non è una piattaforma come Ethereum, in cui ogni dApp viene eseguita sulla stessa rete. Ogni hApp ha le proprie regole di convalida e una propria rete separata. Se un agente cerca di imbrogliare manomettendo la copia delle regole di convalida, avvia una happ separata, che porta ad un vicolo cieco.

Ciascuna voce della catena hash è firmata crittograficamente (le azioni con più parti, come le transazioni, sono reciprocamente controfirmate).

Ogni voce della catena hash è firmata crittograficamente per dimostrare la paternità e garantire la responsabilità. Le interazioni multipartitiche (ad esempio, le transazioni) sono reciprocamente contraddistinte dalla catena di ciascuna parte, e i peer sono in grado di controllare reciprocamente le catene prima di accettare un’interazione o una transazione.

I nodi possono quindi condividere i dati tra loro tramite una tabella hash distribuita (DHT), la stessa tecnologia alla base del protocollo di condivisione file peer-to-peer di BitTorrent. La differenza nel DHT di Holochain è che garantisce anche che i dati condivisi seguano le regole di convalida.

I dati sono condivisi con colleghi casuali che lo convalidano.

Per condividere i dati, il dispositivo di un agente, lo invia a un sottoinsieme di compagni casuali (la casualità difende contro la collusione) in base alla somiglianza dei loro hash delle chiavi pubbliche all’hash dei dati condivisi. Questi dispositivi casuali verificano che i dati condivisi seguano le regole dell’applicazione. I dati vengono rifiutati se infrangono le regole. Se segue le regole, il validatore lo contrassegna come valido, firma quella dichiarazione e diffonde i dati alla rete.

I validatori si parlano per condividere buoni dati, mettere in guardia contro i cattivi dati e mettere in cattiva luce i cattivi attori.

Se si scopre che un nodo sta propagando o convalidando dati non validi, quel nodo è bloccato e un avvertimento viene inviato ad altri tramite “pettegolezzi”. In questo modo, le blacklist attraggono i cattivi attori dall’app.

Ulteriori misure per difendersi dalle inondazioni della rete con falsi validatori sono personalizzabili per ciascuna applicazione. Un’app di messaggistica può avere solo bisogno di protezioni di base, come l’utilizzo della verifica della posta elettronica, mentre una catena di fornitura che gestisce transazioni da un milione di dollari può richiedere l’approvazione da parte di colleghi del settore, un codice di invito e la verifica dell’ID governo per unirsi alla rete.

Approfondisci su https://holo.host/faq/

Condividi l'articolo con: