Minatori: esaurita l’ondata di vendità dei BTC


Ondata di minatori che vendono Bitcoin

Arthur Hayes, il fondatore di BitMEX, ha affermato nel mese di dicembre 2022 che l’ondata di minatori che vendono Bitcoin (BTC) a causa della stretta creditizia è passata.

Ci sono stati diversi eventi di deleveraging (riduzione del debito eccessivo) nel mercato delle criptovalute durante l’anno, come lo shock Terra (LUNA) a maggio e lo shock FTX a novembre, che hanno probabilmente portato alla liquidazione forzata dei debiti da parte di prestatori che hanno finanziato i minatori.

I minatori, per finanziare il loro business e coprire i costi operativi come le bollette dell’elettricità, spesso prendono in prestito valuta fiat utilizzando i loro Bitcoin e le loro attrezzature per il mining come garanzia.

Tuttavia, quando i minatori esauriscono il loro credito e non sono in grado di ottenere ulteriori finanziamenti, sono costretti a vendere i loro BTC accumulati per saldare i loro debiti. Secondo Hayes, gran parte di questo indebitamento eccessivo dei minatori è ora scomparso e, in futuro, se ci sarà una pressione di vendita da parte dei minatori, sarà limitata ai premi in blocco liquidati nel normale business e avrà un impatto minimo sul mercato del trading di Bitcoin.

Ha aggiunto che non è chiaro se il recente minimo di Bitcoin vicino ai 15.900 dollari sia effettivamente un minimo, ma che BTC è rimbalzato in questa fascia di prezzo “perché la svendita forzata, causata anche dalla stretta creditizia, si è interrotta”.

 

Link di approfondimento: https://entrepreneurshandbook.co/pemdas-4362df99a509

 
Resta aggiornato con la Newsletter Settimanale