Storia di Bitcoin

cropped-QR_CODE-21.jpg
Bitcoin è stato inventato nel 2008 con la pubblicazione di un paper scientifico intitolato”Bitcoin: A Peer-to-Peer Electronic Cash System. (Nakamoto)” – “Bitcoin: Un Sistema di Contante Elettronico Peerto-Peer”, scritto sotto lo pseudonimo di Satoshi Nakamoto. Nakamoto ha combinato varie invenzioni scoperte precedentemente quali b-money e HashCash per arrivare alla creazione di un sistema di contante elettronico completamente decentralizzato che non dipende su nessuna autorità centrale per l’emissione di moneta o per la liquidazione e la validazione delle transazioni. L’innovazione chiave è stata quella di usare un sistema di computazione distribuito (chiamato algoritmo di “proof-of-work”, letteralmente “prova-di-lavoro”, riferito al lavoro effettuato da un computer) per condurre un'”elezione” globale ogni 10 minuti, facendo si che il network decentralizzato arrivi ad un consenso riguardo lo stato delle transazioni. Questo risolve elegantemente il problema del double-spend (doppiaspesa) dove una singola unità di moneta poteva essere spesa due volte. Precedentemente, il problema del double-spend era una debolezza delle valute digitali e era stato affrontato compensando (clearing) tutte le transazioni attraverso una camera di compensazione (clearing-house).
_

Il network bitcoin ha “preso vita” nel 2009, basato sulla implementazione di riferimento pubblicata da Nakamoto e da quel momento visto e modificato da molti altri programmatori. La computazione distribuita che provvede alla sicurezza e alla resilienza (capacità di resistere agli attacchi) di bitcoin è aumentata esponenzialmente, e al momento eccede la capacità di calcolo di quella di tutti i supercomputer più veloci del mondo. Il valore di mercato di Bitcoin al momento è stimato trai 5 e i 10 miliardi di dollari (USD), che dipende sul tasso di cambio bitcoin-dollaro. La transazione più grande
3
processata fino ad ora dal network era di circa 150 milioni di dollari (USD), trasmessi istantaneamente e processata senza alcun costo di commissione (transaction fee).
Satoshi Nakamoto si ritirò dalla scena pubblica nell’Aprile del 2011, lasciando la responsabilità dello sviluppo del codice e del network a una fiorente comunità di volontari. L’identità della persona o del gruppo dietro bitcoin è ancora un mistero. Ad ogni modo, né Satoshi Nakamoto né chiunque altro può esercitare alcun controllo sul sistema bitcoin, che opera sulla base di principi matematici completamente trasparenti. L’invenzione è di per sé rivoluzionaria e ha già generato nuovi traguardi scientifici nei campi dell’informatica distribuita, dell’economia e dell’econometria.

 

Attribuzione
Mastering Bitcoin di Andreas M. Antonopoulos LLC https://bitcoinbook.info
Copyright 2016, Andreas M. Antonopoulos LLC

Traduzione
Se stai leggendo questo libro in una lingua diversa dall’Inglese, sappi che è stato tradotto da volontari. Le seguenti persone hanno contribuito a questa traduzione:
• Francesco Canessa ( https://github.com/makevoid )

Condividi l'articolo con: