Università di Cagliari: i titoli di laurea sono certificati con la blockchain di Ethereum

È il primo ateneo italiano a utilizzare questa tecnologia. A partire dalla sessione di laurea in Informatica di oggi 20 luglio 2018, l’Università di Cagliari rilascerà certificati europei di laurea autenticati grazie alla blockchain di Ethereum.

Lo finalità principale è quella di garantirne la validità e l’integrità.

Lo ha annunciato la rettrice dell’ateneo, Maria Del Zompo, la quale ha spiegato che, oltre a prevenire la falsificazione di certificati cartacei o digitali, si mira alla riduzione dei costi.

Inoltre, così facendo, i laureati potranno offrire queste informazioni ai datori di lavoro di tutto il mondo, gratuitamente, e garantendone l’autenticità.

“Abbiamo deciso di garantire l’autenticità dei certificati europei dei nostri laureati con questa tecnologia, perché intendiamo dotarli di uno strumento moderno, semplice e immediato, utilizzabile ovunque nel mondo. Un certificato di laurea, sia cartaceo sia in formato digitale, è facilmente falsificabile o alterabile.” – Maria Del Zompo.

La rettrice ha, inoltre, specificato che il sistema non richiede la disponibilità di app specifiche su smartphone, o l’accesso e la registrazione a un sito specifico.

Tutto si svolge in modo semplice e con strumenti ad accesso libero.

Sul sito web dell’università è stato annunciato che questa soluzione è stata creata con l’ausilio di FlossLab Ltd, uno spinoff dell’Università di Cagliari.

Secondo le informazioni, hanno deciso di utilizzare la blockchain di Ethereum perché è una rete più moderna e con caratteristiche adatte allo scopo, rispetto a Bitcoin.

Sottolineano inoltre che il sistema prevede una singola registrazione per sessione di laurea, con risparmio di costi e complessità.

Per quanto riguarda il funzionamento, il documento viene firmato con la chiave crittografica appartenente all’Istituzione, quindi le firme informatiche saranno registrate dall’Università sulla blockchain di Ethereum.

Pertanto, se la firma informatica del documento posseduto coincide con quella registrata, è garantita l’integrità del documento.

Questo tipo di iniziativa ha precedenti in diverse università di tutto il mondo. La più nota è quella del Massachusetts Institute of Technology (MIT) negli Stati Uniti, che ha iniziato a lavorare ad un progetto di registrazione dei certificati dei loro laureati sulla blockchain di Bitcoin nel 2015.

Inoltre, nel Regno Unito, un’iniziativa basata su questa tecnologia, chiamata “Woolf University”, è stata lanciata anche da un gruppo di ricercatori e professori dell’Università di Oxford.

In questo caso, si va oltre la certificazione dei corsi, dal momento che il progetto cerca di registrare nella blockchain tutti i dati amministrativi di insegnanti e studenti.

 

fonti:

AGI: https://www.agi.it/innovazione/universit_cagliari_blockchain_certificati_laurea-4172528/news/2018-07-19/

ANSA: http://www.ansa.it/sardegna/notizie/2018/07/18/cagliari-certificati-laurea-blockchain_2ac581e3-3427-43e5-ab91-02e649e8df64.html

ETHEREVOLUTION: https://etherevolution.eu/universita-di-cagliari-certifica-i-titoli-di-laurea-con-la-blockchain-di-ethereum/

SAREDEGNA LIVE: https://www.sardegnalive.net/news/in-sardegna/26203/universita-di-cagliari-certificati-di-laurea-con-la-blockchain

CORRIERE COMUNICAZIONI: https://www.corrierecomunicazioni.it/digital-economy/a-cagliari-le-prime-lauree-autenticate-con-blockchain/

 

 

 

Simone Tomiozzo

Since 2013 I have been studying, operating and developing in crypto values and Blockchain sector, as well as with anything able to improve the system’s rules.

BTC association: Blockchain Technology Cryptocurrency

Condividi l'articolo con:

Simone Tomiozzo

Since 2013 I have been studying, operating and developing in crypto values and Blockchain sector, as well as with anything able to improve the system’s rules. BTC association: Blockchain Technology Cryptocurrency

Simone Tomiozzo