Allocare token alle risorse del mondo reale: i progetti principali.


Allocare i token alle risorse del mondo reale

Per iniziare furono MakerDAO e Synthetix i primi innovatori nell’allocare i token alle risorse del mondo reale, da principio supportavano solo token in pairs al dollaro USA, successivamente evoluti per supportare altri “asset sintetici“.
 
Mirror Protocol permette la creazione di asset sintetici riferiti ad asset finanziari reali, in particolare riferiti sulla blockchain di Terra , un classico esempio in cui il mondo cryptografico, incontra il mondo della finanza reale. Questi token sono denominati mAsset “MirrorAsset” e possono essere scambiati 24 ore su 24, 7 giorni su 7 su molti exchange decentralizzati e non solo, tra cui TerraSwap DEX, Uniswap, nonché una varietà di altri DEX e scambi centralizzati.
Gli asset possono essere coniati e scambiati a livello globale senza autorizzazione, censura e a basso costo su una varietà di blockchain tra cui Terra, Ethereum, Binanance Smart Chain, Solana, Polygon e Harmony.

mAsset e altre risorse crittografiche possono essere facilmente scambiate nello stesso protocollo e dallo stesso portafoglio, rendendo qualsiasi decisione di riallocazione delle risorse veloce, facile ed economica. Un incredibile vantaggio se confrontato al tempo necessario richiesto per vendere azioni ed ottenere contanti: potrebbero volerci giorni e quantità infinite di carte bollate utilizzando l’infrastruttura dei mercati finanziari tradizionali.

Dal suo lancio v1 nel dicembre 2020, i mAsset di Mirror si sono concentrati su criptovalute di livello 1, azioni ed ETF. – . Tuttavia è bene sapere che i titolari di MIR possono votare e autorizzare qualsiasi nuova risorsa del mondo reale da negoziare come mAsset. Mirror ha lanciato la sua v2 sulla mainnet di Terra il 25 giugno 2021.

DeFiChain, offre uno dei casi d’uso più ampiamente applicabili per la tecnologia di contabilità distribuita ed una delle strade principali per una più ampia adozione della tecnologia blockchain, perchè in questo caso le risorse decentralizzate si possono presentare in molte forme.

Mentre un titolo tradizionale, è una quota di una società, in cui gli azionisti sono comproprietari che hanno una partecipazione finanziaria, gli asset decentralizzati nella piattaforma dToken di DeFiChain non sono emessi dalle aziende e quindi esistono solo sulla piattaforma su cui sono stati creati –– in questo caso, sulla blockchain di DeFiChain.

Ma a differenza di altri progetti che offrono semplicemente una forma di azioni decentralizzate che in genere tracciano il prezzo sottostante di un’azione effettiva emessa da una società quotata, DeFiChain non lo fa, perchè tiene traccia e riflette una serie di fattori variabili e utilizza oracoli per acquisire tali feed. Ciò significa che non stai acquistando il titolo in sé, ma piuttosto un token che tiene conto di questi fattori variabili, in modo davvero decentralizzato.

Su DeFiChain, i dToken si basano sul sistema di prestito decentralizzato di DeFiChain.

Gli asset decentralizzati (o dToken) su DeFiChain sono una forma completamente nuova e rivoluzionaria di investimento in criptovalute. Questi dToken possono essere creati (coniati) da chiunque, semplicemente bloccando prima un minimo del 50% di DFI (con l’opzione di aggiungerne altri in BTC, USDT e USDC) in un caveau.

Un dToken può quindi essere coniato e sottoscritto sotto forma di prestito decentralizzato, garantito da criptovalute e detenuto come investimento, per essere infine scambiato sul DeFiChain DEX o utilizzato per il Liquidity Mining e mentre il suo valore si muove liberamente e indipendentemente dal prezzo Oracle, a seconda dell’offerta e della domanda di un dato dToken sul DeFiChain DEX, il dToken può essere acquistato anche direttamente sul DeFiChain DEX senza dover prendere nulla in prestito.

 

Stay tuned

 
Resta aggiornato con la Newsletter Settimanale