IBM: Lumen è parte del nostro progetto, nel secondo trimestre si consoliderà la collaborazione.

Share it in your socials. Thank you.

Jesse Lund Vice Presidente, IBM Blockchain, risponde sulla partenship con Stellar

Mi chiamo Jesse Lund e sono il capo di Blockchain Solutions, Financial Services presso IBM. Conduco lo sviluppo del mercato blockchain di IBM, la strategia di valuta digitale, l’ingegneria delle soluzioni e l’impegno dei clienti per i servizi bancari e finanziari. Chiedimi qualcosa su blockchain e criptovaluta e ti risponderò tramite livestream all’indirizzo https://www.coindesk.com/ibm-think-2018/

Il ” botta e risposta ” è integralmente leggibile a questo Link https://www.reddit.com/r/Stellar/; abbiamo estratto alcuni interessanti passaggi che riteniamo importanti, per capire il rapporto, il grado di collaborazione esistente e le prospettive industriali tra IBM e Stellar.

D: Jesse, IBM utilizzerà XLM quest’anno nei pagamenti transfrontalieri?

Sì. IBM sta già utilizzando XLM in questa veste. In questo momento i Volumi sono limitati , ma ci aspettiamo che aumentino quando lancieremo il prodotto ufficiale del marchio.

D: Ciao Jesse,  C’è una possibilità che Stellar diventi obsoleto oppure sarà in grado di tenere il passo con i tempi?

In meno di tre anni … sarà la più eccitante tecnologia di trasformazione ( dopo ) dall’invenzione di Internet (grazie ad Al Gore) e stai parlando dell’obsoleto ?! 

 

D: Pensi che in futuro SDEX ( Stellar Dex ) possa sostituire le classiche borse, come il primo spot per il trading di titoli, obbligazioni, valute e materie prime.

Vedremo una Banca Centrale tokenizzata sulla rete stellare? Se sì, abbiamo ancora bisogno di banche per la trasmissione di denaro?

Sì sugli scambi: Stellar ha uno scambio distribuito integrato e sicuramente presto si vedranno i risultati di questo lavoro .

Penso che le banche cominceranno a concentrarsi su ciò per cui sono state inventate: salvaguardare i depositi, pagare un tasso di rendimento decente a basso rischio e ottenere prestiti da tali depositi creando in tal modo credito per stimolare la crescita economica. Le transazioni private saranno abilitate dall’adozione di Lightning in Stellar (e altre iniziative per come lo spazio si evolverà)

D: I lumen continueranno a essere un’opzione e Lumens è il “gas” che alimenta tutte le transazioni ?

XLM funge da commissioni per le transazioni sulla rete. In una rete pubblica è necessario un modo per prevenire gli attacchi DoS, quindi il “gas” (commissioni di transazione minime) è il modo migliore. Attualmente in Stellar, ogni operazione costa 100 stroop (uno stroop è un milionesimo di un lume), quindi questo è il .001001 XLM per operazione o circa $ 0,0000025. La parte migliore è che questa commissione viene negoziata dai partecipanti alla rete che vogliono mantenerla bassa e continueranno a rivederla al crescere del valore di XLM. Inoltre, questa commissione non entra nelle tasche di nessuno – viene ridistribuita ai partecipanti sulla rete in base alla quantità di XLM detenuta. Da questo si riesce a capire bene perché ci piace l’economia di Stellar oltre alle sue caratteristiche funzionali, tecniche e prestazionali.

D: In che modo IBM e la blockchain stellare stanno pianificando di gestire i regolamenti GDPR, ad esempio nell’uehttps://www.eugdpr.org/ ?

Un’attenta considerazione viene data alla protezione dei dati e alle normative sulla privacy. Tecnicamente ci sono molti modi per implementarlo. Restate sintonizzati, ma basti dire che la soluzione IBM sarà conforme a GDPR e a tutti gli altri regolamenti. Il recente annuncio di Stellar a sostegno di Lightning contribuirà a tale scopo: https://www.stellar.org/blog/lightning-on-stellar-roadmap/

D: Potresti approfondire ciò che distingue la tua visione da quella di Ripple?

È un argomento tecnico, ma basti dire che riconosco un modello di progettazione simile (e buono) con Ripple in cui una delle due principali modalità operative è l’uso di una risorsa digitale per “fare ponte” tra le valute legali che supportano FX in tempo reale e il trasferimento di valore con finalità. La risorsa nativa è XRP per Ripple, Lumens per Stellar. Ma con Stellar, la visione va molto oltre. Lumens (XLM) è la “risorsa nativa” di default – un archivio di valore / asset digitali come XRP che è ottimo per molte cose, molte ancora non sfruttate.

Ma Stellar è molto più di una piattaforma che invita / supporta l’emissione di qualsiasi altro tipo di asset digitale: ICO (token di sicurezza), token di utilità, materie prime, valute legali emesse da banche commerciali o banche centrali (CBDC), ecc. Stellar è quindi una base di registro di risorse / token digitali estremamente solida su cui IBM ha sviluppato un sistema di gestione abbastanza completo. 

Ciò significa che le banche a cui non piace XRP o XLM o altri cryptos avranno l’opportunità di utilizzare token digitali ( sulla piattaforma Stelalr ). IBM sta lavorando attivamente con banche commerciali e banche centrali di tutto il mondo per rilasciare questi token ora, e stiamo facendo enormi progressi. Stellar sarà il posto all’interno della piattaforma IBM Blockchain in cui vivono queste risorse, perché devono vivere su una rete accessibile al pubblico per essere veramente utili e universalmente trasferibili, il che è ulteriormente facilitato dallo scambio di risorse distribuite e dal portafoglio ordini che esiste all’interno della rete Stellare, il che significa che più risorse diventano disponibili sulla rete Stellar (se emesse) attraverso il sistema di gestione dei token di IBM o in altro modo, piu’ inizieranno a emergere forme completamente nuove di mercati primari e secondari. 

Questo è il set davvero interessante di casi d’uso che affronteremo successivamente per i servizi finanziari, ma per ora, abbiamo dovuto iniziare con contanti e FX. il che significa che più risorse saranno disponibili sulla rete Stellar (sia emessa attraverso il sistema di gestione dei token di IBM o altro), piu’  inizieranno a emergere forme completamente nuove di mercati primari e secondari

D: Stellar è una moneta ? Cosa è Stellar ?

In realtà, per essere più precisi: Stellar è un protocollo / rete pubblico che supporta la registrazione degli asset e la circolazione di molte monete / gettoni, che rappresentano valore nel mondo reale (che è l’interesse primario di IBM nel supportarlo); Lumens è una moneta (a cui si fa riferimento) e la risorsa nativa di Stellar che può essere utilizzata come ponte per lo scambio di altre risorse digitali che vivono sulla rete. Il mio punto di vista sulle criptovalute (non sugli ICO) è che il loro prezzo è direttamente correlato all’utilità fornita dalla rete sulla quale vivono, cioè il suo scopo definito, misurato in parte dal numero di partecipanti che lo utilizzano e dalla sua interoperabilità con gli scambi che supportano accesso diretto alle reti fiat e liquidità.

D: La soluzione di pagamento universale è attiva sulla rete Stellar? Quando possiamo aspettarci di vedere aumentare il volume della rete?

Il prototipo è in diretta e ora stiamo installando i client nella versione di produzione che verrà lanciato ufficialmente nel secondo trimestre. Inizierai a vedere molto più volume di pagamento XLM man mano che il volume delle transazioni aumenta. E sì, sarai in grado di vederlo sulla rete Stellar

D:  Quanto pensi manchi prima di vedere i token emessi dalla banca centrale sul protocollo Stellar (o un’altra piattaforma)?

MOLTO MOLTO VICINO

Informazioni su  Stellar.org

Stellar.org  è un’organizzazione non profit con sede a Silicon Valley che supporta la rete Stellar, una rete open source gratuita che collega diversi sistemi finanziari e consente a chiunque di creare servizi finanziari a basso costo: pagamenti, risparmi, prestiti, assicurazioni per la loro comunità. La rete Stellar consente ai soldi di spostarsi direttamente tra persone, aziende e istituzioni finanziarie con la stessa facilità con cui si usano le e-mail. Questa interconnessione significa più accesso per gli individui, minori costi per le banche e maggiori entrate per le imprese. Per ulteriori informazioni su  Stellar.org , visitare  http://www.stellar.org .

 
Resta aggiornato con la Newsletter Settimanale