Una nave carica di petrolio !

Share it in your socials. Thank you.

Bitcoin petrolio

Petroleum DRAMA: WTI scende al di sotto dello zero, spingendo i mercati in un universo spazio-tempo parallelo, bitcoin e petrolio cosa centrano così lontani, così vicini, perchè ?

Traders disposti a pagare per convincere qualcuno a portarsi via petrolio, con i contratti WTI di consegna a maggio, in scadenza martedì, crollati al di sotto di $ 40 al barile, che hanno cancellato in un colpo solo un intero decennio di crescita della domanda.

 

Ai tempi del COVID-19, la merce più importante del mondo sta rapidamente perdendo il suo appeal, in pratica non vale nulla, nessuno ne ha bisogno e nessuno sa cosa farsene, ma soprattutto ci sono sempre meno posti fisici dove poter stoccare questa risorsa prodotta in eccesso.

Alle 13:50 ora USA del 20 Aprile 2020 (tanto per segnare negli annali di storia), il contratto futures WTI era inferiore a $ 1 al barile, ma meno di 20 minuti dopo, i prezzi sono scesi sotto lo zero per la prima volta da sempre e fatto ancora più inquietante i prezzi hanno continuato a scendere… scendere … scendere.

Alla fine il petrolio è andato sotto zero, il che ha semplicemente significato che nessuno ha offerto nemmeno 1$ per acquistare un solo barile di OIL !

BITCOIN IN PIENO HYPE E PETROLIO SOTTO ZERO

Il messaggio è stato chiaro: “vi paghiamo noi, basta che ve lo portate via !”. 

Questo perchè un’azienda di estrazione piuttosto che fermare le macchine e chiudere i pozzi, danneggiandoli permanentemente, avrebbe maggiore vantaggio a regalare o a pagare addirittura qualcuno perché il petrolio da estrazione (stoccato) venga portato lontano da i pozzi.

A livello nazionale (italia), sarà giusto aspettarsi un significativo calo, certamente nei prossimi giorni, forse settimane, anche se stamattina, alla pompa (per chi fa benzina) i prezzi sono rimasti pressoché invariati.

Crypto e Petrolio cosa succede

Mentre il Petrolio si deprezza di circa il 120% del valore, segnando il suo minimo di tutti i tempi, il prezzo del Bitcoin è sceso solo al di sotto del supporto di $ 7,200, fallendo la resistenza a quota $ 7,277 durante il fine settimana. 

Questo di fatto stà a significare che non esiste una correlazione immediata e diretta tra il prezzo del petrolio e quello di bitcoin, ma come mostrato nel grafico che segue (Nov-19 / Feb 20), è evidente esattamente il contrario: una forte correlazione inversa tra OIL e BTC.

In linea generale, pare che sebbene in tempi di crisi tutti i mercati sembrano correlati e chi prima e chi dopo subisce pesanti correzioni, il mercato Crypto sembra sostenere piuttosto bene il contraccolpo, confermando sempre di più la relazione che vede bitcoin / crypto uguale bene rifugio e non solo … 

CONCLUSIONI 

Forse un giorno il mondo passerà inevitabilmente a uno standard Bitcoin (non intendo al bitcoin), un modo in cui il denaro si sposta in modo disintermediato, che non nasce dal nulla, democratico e forse accadrà che milioni di individui potranno rivendicare il controllo del capitale, del denaro, delle materie prime, impedendo a banche centrali e a governi di stampare moneta dal nulla per distribuirla a compagnie inefficienti al solo scopo di coprire giochi da trader andati male, enti o persone che non ne hanno necessità.

Milioni di individui controlleranno la ricchezza del mondo, avviando Welfare sulla necessità dell’individuo e sugli effettivi bisogni di mercato, invece che su i bisogni dei compari e dei finanziatori delle campagne politiche.

Questo spostamento sta davvero iniziando ora. Oggi è sufficiente solo 1 bitcoin per comprare una intera NAVE di petrolio !

Allora io mi chiedo: “Chi è il nuovo padrone del mondo” ?.

Il futuro è tutto da scrivere
Stay Tuned.

 
Resta aggiornato con la Newsletter Settimanale