USA: all’orizzonte inasprimento sui portafogli di valuta virtuale

Ti è piaciuto l'articolo ? Condividilo nei tuoi social, 👇👇👇👇👇👇👇👇👇👇👇👇👇👇👇 Grazie !

Inasprimento norme sui portafogli crypto

FinCEN (Financial Criminal Investigation Network) del Ministero delle Finanze degli Stati Uniti ha annunciato ufficialmente una bozza di regolamento per inasprire le transazioni di portafogli di criptovalute (valuta virtuale) con le istituzioni finanziarie.

Il Financial Crimes Enforcement Network (FinCEN), un ufficio all’interno del Dipartimento del Tesoro degli Stati Uniti, richiede commenti sui requisiti proposti per determinate transazioni che coinvolgono valuta virtuale convertibile (CVC) e/o risorse digitali con corso legale (LTDA)

Se questa formula sarà applicata, la regola di prevenzione del riciclaggio di denaro verrà rafforzata per i portafogli auto-ospitati (chiave privata).

KYC (Customer Identity Verification) obbligatorio per prelievi superiori a 3.000 dollari

KYC (Customer Identity Verification) deve essere rafforzato per prelievi superiori a 3.000 dollari e al fornitore di servizi di criptovaluta (VASP) viene chiesto di identificare il cliente che effettua il ritiro e le informazioni sull’identità del destinatario: confermare (nome, indirizzo, ecc.). Inoltre, in caso di transazioni superiori a 10.000 dollari, è obbligatorio segnalare l’operazione a FinCEN.

Ciò significa che il trading anonimo di valuta virtuale non sarà possibile tra l’exchange e il portafoglio esterno.

FinCEN ha anche proposto misure per impedire che grandi transazioni siano suddivise in transazioni più piccole ad evitare obblighi di segnalazione.

Questo progetto di regolamento è in linea con le regole stabilite dal GAFI (Gruppo di lavoro sulle attività finanziarie), un organismo di regolamentazione internazionale. La regola richiede che gli scambi condividano l’identità dei mittenti e dei destinatari delle transazioni superiori a $ 10.000.

KYC necessario per proteggere la sicurezza nazionale e aiutare le forze dell’ordine

Gli Stati Uniti accolgono con favore l’innovazione responsabile, comprese le nuove tecnologie che possono migliorare l’efficienza del sistema finanziario ed espandere l’accesso ai servizi finanziari. L’azione odierna cerca di proteggere la sicurezza nazionale e aiutare le forze dell’ordine aumentando la trasparenza nelle valute digitali e colmando le scappatoie che gli attori malvagi possono sfruttare.

“Questa regola affronta le preoccupazioni sostanziali della sicurezza nazionale nel mercato CVC e mira a colmare le lacune che gli attori maligni cercano di sfruttare nel regime di registrazione e segnalazione”, ha affermato il segretario Steven T. Mnuchin. “La regola, che si applica alle istituzioni finanziarie ed è coerente con i requisiti esistenti, ha lo scopo di proteggere la sicurezza nazionale, assistere le forze dell’ordine e aumentare la trasparenza riducendo al minimo l’impatto sull’innovazione responsabile”.

La norma proposta integra i requisiti BSA esistenti applicabili a banche e MSB proponendo di aggiungere requisiti di segnalazione per le transazioni CVC e LTDA che superano $ 10.000 di valore. Ai sensi della norma proposta, le banche e gli MSB avranno 15 giorni dalla data in cui si verifica una transazione oggetto di comunicazione per presentare una segnalazione a FinCEN. Inoltre, questa regola proposta richiederebbe alle banche e agli MSB di tenere traccia delle transazioni e delle controparti CVC o LTDA di un cliente, inclusa la verifica dell’identità dei propri clienti, se una controparte utilizza un portafoglio non ospitato o altrimenti coperto e la transazione è superiore a $ 3.000.

Ciò include la raccolta di quanto segue:

  1. Il nome e l’indirizzo del cliente dell’istituto finanziario;
  2. Il tipo di CVC o LTDA utilizzato nella transazione;
  3. L’importo di CVC o LTDA nella transazione;
  4. L’ora della transazione;
  5. Il valore stimato della transazione, in dollari USA, in base al tasso di cambio prevalente al momento della transazione;
  6. Eventuali istruzioni di pagamento ricevute dal cliente dell’istituto finanziario;
  7. Il nome e l’indirizzo fisico di ciascuna controparte della transazione del cliente dell’istituto finanziario;
  8. Altre informazioni sulla controparte che il Segretario può prescrivere come obbligatorie nel modulo di segnalazione per le operazioni oggetto di segnalazione ai sensi del § 1010.316 (b);
  9. Qualsiasi altra informazione che identifichi in modo univoco la transazione, i conti e, nella misura ragionevolmente disponibile, le parti coinvolte; e,
  10. Qualsiasi modulo relativo alla transazione compilato o firmato dal cliente dell’istituto finanziario.

I commenti di tutte le parti interessate aiuteranno a informare l’ambito di eventuali azioni normative future e devono essere presentati entro 15 giorni dalla visualizzazione pubblica dell’NPRM da parte del Registro federale.

Per approfondimenti a questo Link: https://home.treasury.gov/news/press-releases/sm1216

Report completo in Chat

 
Resta aggiornato con la Newsletter Settimanale
  
Ti è piaciuto l'articolo ? Condividilo nei tuoi social, 👇👇👇👇👇👇👇👇👇👇👇👇👇👇👇 Grazie !