bitcoin ERC-20, quali le differenze tra WBTC, tBTC e renBTC

Share it in your socials. Thank you.

Differenze tra WBTC, tBTC e renBTC

Recentemente abbiamo scritto che la domanda di WBTC, ha consolidato il suo predominio tra i bitcoin avvolti nel Token Erc-20, emessi centralmente, facendo registrare la cifra record di un miliardo di dollari impegnati in DeFi. Accanto al più noto WBTC, all’orizzonte si affacciano nuovi player, come RenBTC e tBTC tra gli altri.

Ciò sta ad indicare che la liquidità nell’ecosistema Ethereum è in continua crescita e una buona parte dell’offerta arriva proprio dallo stesso BTC, mostrando che i possessori di bitcoin sono interessati non solo alle dApp e all’agricoltura defi, capace di creare così tanto valore negli ultimi mesi, ma anche, paradossalmente, a disintermediare BTC, negli scambi decentralizzati (DEX) e applicazioni finanziarie.

 

E sebbene DeFi stia subendo un duro colpo, come abbiamo avuto modo di raccontare, la liquidità continua ad arrivare su Ethereum, soprattutto grazie ai possessori di bitcoin che sono sempre più interessati alle iniziative avviate in modalità ERC-20

Tuttavia non solo WBTC, ma a rubare la scena al primo della classe, potrebbero essere due nuovi attori del panorama “WRAPPED”: RenBTC e tBTC. Cerchiamo di capire quali sono le differenze.

WBTC

WBTC è una versione ERC-20 di Bitcoin, progettata per consentire alla liquidità di BTC di entrare nell’ecosistema Etheruem. Annunciato per la prima volta nell’ottobre 2018 da una iniziativa tra Kyber Network e BitGo,  è stato ufficialmente lanciato nel gennaio 2019.

WBTC è stata la prima versione ERC-20 di BTC, completamente supportata su base 1: 1, verificabile sulla blockchain poiché le prove di riserva sono sottoposte ad hashing sulla rete Bitcoin.

  • BitGo è l’unico custode per il BTC bloccato in WBTC
  • I custodi coniano il WBTC e lo detengono, mentre i commercianti comunicano con utenti e custodi per ottenere il WBTC coniato
  • I commercianti sono responsabili della conduzione dei controlli AML / KYC prima di richiedere che il WBTC venga coniato dai custodi
  • Solo il commerciante può bruciare il WBTC quando un utente richiede indietro il proprio BTC
  • Lo swap diretto da BTC a WBTC è principalmente rivolto ai grandi giocatori e non al trader al dettaglio medio. Vedi le riprese recenti

renBTC

renBTC è una nuova versione ERC-20 di BTC. renVM è un custode senza autorizzazione che detiene risorse digitali mentre si muovono attraverso diverse blockchain.  ll principale vantaggio di renBTC, rispetto ad altre soluzioni è la sua interoperabilità generica; nel senso che funziona con qualsiasi blockchain, non solo con una soluzione unica. Supporta BTC, BCH e ZEC; e molti altri in futuro.

  • Può essere coniato molto più velocemente di WBTC e tBTC. Può essere fatto molte volte al minuto, in qualsiasi momento, senza la necessità di un custode o manager 
  • La dApp RenVM creerà l’indirizzo BTC per l’utente a cui inviare BTC e il renVM conterà il renBTC
  • RenVM memorizza il BTC in una rete di Darknodes
  • Il sistema RenVM può ancora sopravvivere anche se un terzo dei Darknodes va offline
  • Il RenVM può essere facilmente integrato in qualsiasi dApp esistente

tBTC

tBTC è supportato su base 1: 1 con Bitcoin, è un progetto interamente openSource, supportato 1:1 da Bitcoin che consente di riscattare BTC in DeFi senza necessità di intermediari e ri-distribuendo risorse basate su Bitcoin direttamente sulla blockchain di Ethereum. Non ci sono intermediari in tBTC e non ci sono procedure KYC / AML che devono essere superate. È un progetto di Keep, Summa e del gruppo Cross-Chain, ed è stato lanciato nel settembre 2020. 

  • Gli utenti che verificano la zecca di tBTC sono tenuti a puntare su ETH per agire come un deposito obbligazionario come meccanismo anti-spam – maggiori informazioni qui
  • Un gruppo di firma viene selezionato automaticamente per assegnare un portafoglio BTC per il depositante. Questi gruppi di firma hanno anche unito alcuni ETH, quindi sono incentivati ​​ad agire in modo onesto
  • Se uno dei nodi dei gruppi di firma va offline, tutti nel gruppo perdono parte del loro legame ETH – thread drammatico su Twitter
  • Questo gruppo di firma è responsabile del riscatto di BTC se un utente desidera riconvertirsi in BTC da tBTC
  • Non è richiesto AML / KYC

CONCLUSIONI

Mentre WBTC è una soluzione più centralizzata, tBTC e renBTC forniscono una maggiore decentralizzazione, e ciò potrebbe essere certamente più apprezzato dalla comunità, inoltre sembrano essere molto più efficienti in termini di capitale, più sicuri ed economicamente protetti.

Dire quale è il migliore è difficile, sebbene qualche utente potrebbe sentirsi più sicuro nel fidarsi di un custode piuttosto che parcheggiare il proprio BTC in un qualche SC, sperando in pochi o nessun vettore di attacco, solo l’adozione potrà stabilire quale tra questi sarà il prescelto e quale diventerà mainstream.

Ciò che davvero è interessante è che il token ERC-20 sostenuto da bitcoin è qualcosa che va oltre, perchè depositando btc si riceve “qualcosa” che è su Ethereum e cio’ spalanca le porte verso l’emergente ecosistema della defi e delle dApp e nella direzione di un importante afflusso di liquidità su ETH.

 
Resta aggiornato con la Newsletter Settimanale