La DeFi in bolla, ma i DEX’s registrano crescite esponenziali

Share it in your socials. Thank you.

La defi in bolla pero’ …

Il secondo trimestre ha spinto sia l’utilizzo di DeFi che prezzi simbolici dei Tokens ai massimi storici nel terzo trimestre, inondando lo spazio di capitali e attenzione. Abbiamo visto addirittura alcuni DEX, che all’inizio dell’anno erano scambiati in milioni, superare un miliardo di dollari in un solo giorno, facendo meglio degli Exchange centralizzati. Ma non ci stavamo accorgendo che la DeFi era in bolla.

Forse non tutti se ne erano accorti ma eravamo di fronte ad una vera e propria defi bolla.

Anche se i prezzi non ne hanno tenuto conto, i DEX sono stati i vincitori indiscussi del terzo trimestre, fondamentalmente beneficiando dell’accresciuta speculazione intorno a DeFi.

Aveva infatti più senso utilizzare un DEX piuttosto che un sistema centralizzato di scambio, per la gestione dei gettoni DeFi che per la maggior parte erano “costruiti” e disponibili su DEX e anche quando sono arrivati su borse centralizzate, la maggior parte della liquidità si era già sedimentata su i DEXs.

Questa tendenza è iniziata nel secondo trimestre, quando i volumi medi giornalieri sono aumentati del 500% fino a 80 milioni di dollari. e superando temporaneamente il miliardo di dollari al giorno.

Alla fine del trimestre, il DEX comprendeva il 13,6% del volume di tutte le borse, in aumento del 2,8%, rispetto l’inizio. Da allora i volumi sono diminuiti rispetto ai massimi di settembre, ma rimanendo 10 volte superiori a quelli dell’anno precedente di inizio del terzo trimestre.

In moltissimi hanno fatto soldi, cavalcando la tendenza dell’ “agricoltura” e speculando su gettoni di governance. Ma tutte le cose buone devono finire. Nell’ultimo mese, DeFi ha visto una brutta correzione con la maggior parte dei gettoni giù oltre il 50% dal recente massimo, aiutando a sedare l’esuberanza irrazionale.

Sebbene tutto sembri essere negativo, dobbiamo registrare che la “brace” sotto la cenere è ancora accesa e lo spazio nel suo complesso è attivo e ancora in crescita.

BITCOIN MIGRANO SU ETHEREUM

Come abbiamo notato il numero di bitcoin che migrano sull’Etereum è aumentato in modo drammatico e questa tendenza ha subito un’accelerazione esponenziale in particolare nel terzo trimestre, con una cifra rilevata di quasi 1,5 miliardi di dollari.

Ciò è stato determinato principalmente dal bitcoin avvolto (WBTC), che viene utilizzato in tutti i settori. Portando il bitcoin su un livello di base più espressivo, gli utenti sono in grado di generare nuovi fonti di reddito passivo, sia attraverso gli interessi sui prestiti, le commissioni di negoziazione AMM e l’agricoltura a rendimento.

Attualmente, questo richiede la fiducia di diverse entità incaricate della custodia del bitcoin emettendo di fatto un ERC-20. Ma quando Ren e tBTC apriranno a set di validatori, probabilmente ci saranno versioni più affidabili e disponibili per gli utenti che si trovano ancora a disagio nel fidarsi di un custode unico.

I presenti contenuti sono estrazione e riscrittura del report DeFi Reaches Peak Exuberance Before Coming Back Down to Earth (By Messari) che puoi scaricare direttamente nella chat del gruppo, QUI.

Stay Tuned

 
Resta aggiornato con la Newsletter Settimanale